Gran parte dell’esperienza scolastica si focalizza sull’acquisire capacità e conoscenze relative al mondo esterno; impariamo a leggere, scrivere, far di conto, e il nostro sistema scolastico attribuisce grande importanza a un curriculum di contenuti più che focalizzarsi sulla coltivazione della mente. A dispetto delle migliaia di ore che passiamo in classe, un focus sul sé, e in particolare sulla nostra mente, è spesso assente.

Ma benessere personale e comportamento pre-sociale richiedono la coltivazione della capacità di comprendere se stessi ed essere empatici fin quando si è giovani, qualità che emergono quando si apprende a essere riflessivi.

Chiediamo agli studenti di rimanere attenti, concentrati, focalizzati sull’obiettivo, per molte ore di seguito, di sviluppare concentrazione e forza di volontà, e ben sappiamo che tutte queste richieste sarebbero facilitate da una puntuale conoscenza da parte dei ragazzi dei loro punti di forza caratteriali innati e dalla consapevolezza delle loro risorse interne.

Tuttavia fino ad oggi, nè la scuola nè altri contesti, hanno potuto fornire un supporto ai ragazzi in questo percorso di autoconsapevolezza e introspezione, a causa del rapporto “uno a molti” che caratterizza l’istituzione stessa e il lavoro dei docenti.

Il metodo FreeNauta di auto-valutazione dei talenti consente ad ogni partecipante di ottenere una elevata auto-consapevolezza in tempi rapidi. Usato già in centinaia di casi, il test auto-valutativo consente di identificare con successo le 5 principali aree di forza di ogni partecipante nel giro di due ore.

Questo laboratorio è stato creato proprio per superare questo limite oggettivo, attraverso uno strumento di auto-analisi che ogni ragazzo potrà imparare ad utilizzare rapidamente in un contesto di gruppo. Si tratta di una metodologia sviluppata dalla dottoressa Paola Ricca nell’ambito del progetto FreeNauta e protetta dalla normativa vigente in merito al diritto di autore.

I partecipanti ai nostri percorsi di formazione impareranno a svolgere il test e a somministrarlo ai loro clienti.

Non solo. Il fatto che tutti i discenti della Scuola del Pensare conoscano e usino il test e il linguaggio dei talenti che esso rappresenta,

Dal punto di vista degli operatori, i vantaggi di un approccio basato sui punti di forza (ossia di parlare ad un ragazzo dei suoi punti di forza anziché delle aree di miglioramento) sono:

  • Permette di migliorare l’autostima in modo fondato e oggettivo, favorendo il miglioramento dei risultati scolastici e personali del ragazzo,
  • Aumenta la volontà di collaborare e migliora la relazione,
  • Permette di raggiungere più velocemente una sinergia educativa e pedagogica.

Contattaci se desideri svolgere il Test del Talento FreeNauta direttamente con la d.ssa Paola Ricca, la sua ideatrice.