“Il gioco crea l’uomo”. Siamo pienamente d’accordo con questa massima, e ne abbiamo fatto il cardine del nostro metodo nonché del nostro modello formativo. 

Siamo convinti, per averlo osservato in decine di casi, che il modo in cui ogni bambino viene abituato, fin dalla nascita, a giocare crei un effetto di lungo periodo sul suo comportamento. I bambini che “hanno giocato”, avendo la possibilità di scoprire il mondo in autonomia, mantengono questa inclinazione anche crescendo, sviluppandola via via. Nel periodo prescolare sono più proattivi nella scoperta, e a scuola superano con maggiore determinazione le sfide dell’apprendimento.

I bambini che invece “sono stati fatti giocare”, da adulti che si sono assunti il compito costante di intrattenerli, farli ridere, e assicurare che avessero sempre a loro disposizione ciò che desideravano, saranno più passivi e inclini a dipendere dall’esterno.

E’ meraviglioso scoprire che con piccolissime variazioni nel modo in cui si accudisce un bambino fin dai primi mesi/anni, se ne può determinare lo spirito di indipendenza, l’autostima, e la volontà di scoprire per gli anni a venire.

Leave a Comment